Browsing Tag

creazioni floreali

Bouquet, Matrimonio, Tableau de mariage

VALENTINA & MANUEL

Semplicemente Valentina & Manuel sposi!

Due carissimi amici che finalmente nel 2021 sono riusciti a convolare a nozze dopo un “periodo” di incertezze e rinvii che in molti altri sposi purtroppo hanno dovuto vivere in prima persona.

Un matrimonio vissuto con loro dal principio, dall’organizzazione di tanti piccoli dettagli, al trovarsi al loro fianco con mio marito come loro testimoni, al veder brillare di emozione e felicità i loro occhi.

Per loro un allestimento floreale in stile boho chic nelle tonalità dell’amaranto, cipria e bianco con l’alternanza di fiori freschi e fiori secchi.  Il matrimonio si è tenuto nell’agriturismo “Al Segnavento” di Zelarino (VE)  cornice perfetta per coronare il loro sogno in una calda giornata estiva.

Le foto meravigliose di Federica Giacomazzi http://www.federicagiacomazzi.com/wedding/

Creazioni floreali, Varie

SUSHI FLOREALI IN ROSSO & BIANCO

Sushi floreali in bianco e rosso per adornare la tavola in occasione della comunione e cresima di Giacomo, un centrotavola semplice  e versatile che può essere personalizzato in base alla ricorrenza.

Roselline bianche, garofani rossi, iperico confezionati con juta, nastri bianchi e rossi e la spiga dorata simbolo della comunione.

 

“Ci sono sempre fiori

per coloro

che vogliono vederli”

 

Cit. Henri Matisse

Creazioni floreali, Varie

UN ROMANTICO BOUQUET DI FIORI INVERNALE

Un romantico bouquet di fiori creato da rossabacca florist designer, un connubio di rose, ranuncoli, ginestra, astranthia, eryngium, fiori di cotone, tulipani, pigne ed eucalipto.

Tonalità tenui romantiche del cipria e del bianco accostate ad altre più decise, fiori di cotone a trasmettere morbidezza; un bouquet da contemplare sorseggiando una buona tazza di thè o di cioccolata calda, un bouquet che porta serenità in casa in queste fredde giornate invernali;

 

” Impara dai fiori a essere paziente,

ad aspettare,

perché i fiori lo sanno

che dopo un gelido inverno

arriva la primavera.”

cit. Ferzan Ozpetek